Dove vendere orologi usati?

Sfoggiare sempre lo stesso orologio al polso per anni e anni spesso stanca facendo nascere l’esigenza di acquistarne uno nuovo che riesca a portare quel tocco in più al look personale, ma anche che riesca a far risorgere in ognuno di noi la voglia di indossarlo al polso con soddisfazione. Per cambiare il proprio orologio esistono due metodi sostanzialmente, ovvero:

  1. Riporre l’orologio nel cassetto e acquistarne un altro
  2. Venderlo per comprarne uno diverso

Non tutti gli orologi possono essere rivenduti sul mercato dell’usato, esistono infatti determinati modelli di orologi che trovano facile mercato anche se usati, e modelli di orologi per i quali è praticamente inutile tentare la vendita.

Per capire se si è in possesso di un orologio da poter vendere nel mercato dell’usato, è bene iniziare a farsi una domanda: quanto l’ho pagato nel momento dell’acquisto? Se la risposta è meno di 1000 euro, allora ci si trova nel 90% dei casi di fronte ad un orologio impossibile da vendere nel mercato del secondo polso. In pratica ti sto dicendo che se hai uno swatch seppur ottimo strumento per misurare il tempo, e l’hai pagato meno di 150 euro, cercando di venderlo non ne trarrai facilmente più di una manciata di euro ammesso che tu riesca.

Non è solo la parte economica che devi osservare per capire quale orologio può essere venduto nel mercato dell’usato, ma anche quale maison l’ha messo sul mercato. Infatti, anche se tu hai pagato il tuo orologio oltre 1000 euro, potrebbe essere un orologio non considerato da collezione o da investimento e dunque rimanere invenduto. Sono diverse le caratteristiche che endono un orologio da collezione o da investimento, e per parlarne i vorrebbe un articolo completo, di seguito ci limitiamo ad elencare quali sono i brand che possono essere compravenduti nel mercato degli orologi da secondo polso:

Rolex , Breitling, Longines, Omega, Patek Philippe, Zenith, Iwc, Tudor, Panerai, Eberhard, Bulgari Vacheron Constantin, Tag Heuer , Jaeger Lecoutre, Cartier, Hublot, Chopard, Girard Perregaux, Frank Muller, Audemars Piguet, Baume & Mercier, Blancpain, Breguet.

Ognuno di questi brand è riuscito ad innalzare talmente il livello dei propri modelli da consentire a molti di essi non solo di essere orologi di prestigio venduti anche a centinaia di migliaia di euro, ma anche ad essere considerati da investimento o da collezione.

Dopo questa lunga premessa, per avvisare quanti sono alla ricerca di un metodo per vendere il proprio orologio usato che non tutti gli orologi possono essere venduti nel mercato dell’usato, possiamo parlare di dove vendere gli orologi usati.

Se hai nel cassetto, oppure sei stanco del tuo orologio e vuoi venderlo, ed esso riporta uno dei marchi prima elencati, puoi venderlo in diversi modi ovvero:

  1. Da privato a privato
  2. Presso un comproorologi
  3. Online
  4. Nei mercatini specializzati

Vendere nei mercatini, online e da privato

Al punto a abbiamo detto che è possibile vendere l’orologio tra privati, ma tale possibilità va sfruttata solo dai proprietari di orologi che ne conoscono il reale valore. Stessa cosa vale pe l’online e andando a gironzolare per mercatini nati apposta per scambiare e vendere orologi da collezione. Questo perché non sapendo la reale quotazione di mercato del proprio orologio, si può incorrere nella spiacevole situazione di accettare la vendita dell’orologio ad un prezzo molto inferiore alla reale quotazione.

Vendere presso un compro orologi

Questa soluzione è quella più adeguata per rispondere alla domanda “dove vendere orologi usati”, in quanto ci si può rivolgere ai compro orologi anche solo pe ricevere una valutazione. Ricevendo una valutazione in linea di massima del prezzo del proprio orologio, si potrà di seguito procedere in quattro direzioni:

  1. Immetterlo nel mercato da privato a privato
  2. Venderlo allo stesso compro orologi
  3. Lasciarlo in conto vendita presso il compro orologi
  4. Scambiarlo con orologi di pari valore

Si potrebbe infine, provare a vendere il proprio orologio anche presso i negozi che trattano lo stesso brand anche nel mercato del nuovo. In questo caso, rivolgendosi a questi negozianti, si può ricevere una valutazione del proprio orologio usato, lasciarlo in conto vendita, venderlo o scambiarlo con un modello nuovo mettendoci solo se richiesta la differenza di valore.